Intervista al Prof. Paolo Rossi, Direttore del Dipartimento di Pediatria Universitario-Ospedaliero dell' IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Pochi pazienti, costi altissimi. Due questioni fondamentali nell’ambito delle malattie rare e ancor più in quello delle terapie avanzate per le malattie rare. Pediatra e immunologo, il prof. Rossi si è occupato da sempre di condizioni particolari come le immunodeficienze primitive, in cui le terapie avanzate hanno rappresentato una svolta: soprattutto la terapia genica, come nel caso dell'ADA-SCID, al cui studio lo stesso Rossi ha contribuito.

La ricerca è davvero fondamentale dunque , ma lo è anche la comunicazione: “Vale quasi più di una buona idea scientifica – ha commentato Rossi - Nel nostro mondo la comunicazione è tutto: dalle cose più semplici a quelle più complicate, tutto passa attraverso un messaggio che la popolazione deve recepire, e se questo non è corretto o non è inviato da persone esperte, otteniamo risultati contrari a quelli che avremmo voluto. Uscendo dall'ambito delle malattie rare, basta vedere quello che è successo nell'ambito della comunicazione sui vaccini”.

L'intervista è stata realizzata durante la cerimonia di premiazione della VI edizione del Premio OMaR per la Comunicazione sulle Malattie e i Tumori Rari, che si è svolta lo scorso 28 febbraio 2019 a Roma, presso l'Ara Pacis.

Il Prof. Paolo Rossi, Direttore del Dipartimento di Pediatria Universitario-Ospedaliero dell' IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, è membro del Comitato Scientifico di Osservatorio Terapie Avanzate.

In evidenza

Osservatorio Malattie Rare

Osservatorio Farmaci Orfani

Website by Digitest.net



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento Maggiori informazioni